Dis.Abilitando

Rappresentanti genitori Consulta Handicap Asl 8 Asolo – Montebelluna

Disabili: mancano le risorse

Posted by Luigi Scarpis su 18 settembre 2009

Il Cittadino del 18-09-2009

Linea a luttoScuola, assistenza ai disabili: «Il comune stanzi più risorse»

LODI. «Mancano risorse per l’assistenza degli alunni disabili? È questione di volontà politica. Perché l’amministrazione ha ancora tutto il tempo per rivedere i capitoli di spesa del bilancio municipale e trasferire, attraverso una variazione “ad hoc”, risorse aggiuntive proprio sul capitolo dell’assistenza scolastica ai disabili». Il consigliere della minoranza di centrosinistra, Mario Zafferri non ha dubbi: se si vuole, si può. In questo caso specifico, il comune può trovare le risorse per garantire una assistenza “ad personam” ad alunni disabili che quest’anno non è assicurata al cento per cento.«È solo questione di priorità – incalza Zafferri -. Ovvero è solo questione di togliere risorse da un capitolo di spesa “secondario”, per trasferirle su un capitolo di spesa ritenuto prioritario. Come deve essere quello dell’istruzione, da garantire anche ad alunni disabili». Nei giorni scorsi, era stato il “caso” della codognese Angela Cogni a scuotere la città. Sua figlia Giulia, bimba affetta dalla sindrome di Dow, ha iniziato la prima elementare ma ha 12 ore di scuola non coperte da una assistenza specifica, né con un insegnante di sostegno (che paga lo Stato), né con un assistente “ad personam” (che paga il comune). La soluzione alla fine l’ha trovata proprio mamma Angela: ogni giorno andrà lei in mensa ad aiutare Giulia a mangiare, sostituendo l’assistente che potrà essere recuperato nelle ore di didattica rimaste scoperte. Questa mattina l’assessore all’istruzione Mario Grazioli incontrerà le famiglie degli alunni disabili (quest’anno 36 in tutto). E il problema tornerà d’attualità. Nel frattempo, l’affondo di Zafferri vira anche su riflessioni politiche. «Se i comuni lottano ogni giorno con la mancanza di risorse è anche colpa delle scelte politiche intraprese da Governo e Regione che, tra mancati trasferimenti e “tagli”, scaricano sugli enti locali i costi sociali delle loro scelte- sbotta Zafferri -. Ad alzare la voce dovrebbero essere proprio i comuni. Ma la giunta del sindaco Emanuele Dossena, proprio perché della stessa fede politica del Governo, tace ed evita prese di posizione ufficiali. Ipocrita, però, andare poi a lamentarsi delle risorse che mancano».

Luisa Luccini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: