Dis.Abilitando

Rappresentanti genitori Consulta Handicap Asl 8 Asolo – Montebelluna

Proposta: sostituiamo i provveditorati con i TAR…tanto….

Posted by Luigi Scarpis su 22 settembre 2009

Il Tempo del 06-09-2009

Linea a luttoTagli al sostegno, ordinanza del Tar

Prosegue intanto la «guerra» dei precari. Martedì la manifestazione regionale
Contro la riduzione delle ore accolto il ricorso di un genitore

CAMPOBASSO. Taglio delle ore di sostegno, il Tar del Molise ha condannato l’amministrazione scolastica, accogliendo un ricorso patrocinato dalla Federazione lavoratori conoscenza della Cgil per tutelare un’alunna diversamente abile. Azione preceduta da una serie di inviti, che il sindacato ha dichiarato di aver rivolto al direttore dell’Ufficio scolastico regionale, invitato a farsi carico di un problema diventato più pressante con la riforma della scuola. «I nostri appelli – sostiene la Flc – sono rimasti inascoltati. I genitori degli alunni diversamente abili, per vedersi riconosciuto un diritto incontestabile, sono stati costretti a rivolgersi nuovamente alla giustizia amministrativa». Ed il Tar Molise ha dato loro ragione. Nell’ordinanza di sospensiva emessa nei giorni scorsi si legge che il limite delle ore di sostegno previsto dalla finanziaria 2008, «ha carattere programmatico e organizzativo, su scala nazionale, e pertanto non incide sul contenuto delle singole posizioni soggettive, la cui meritevolezza deve essere necessariamente valutata, in modo specifico, caso per caso». Da qui l’appello lanciato dalla Cgil alle famiglie, a vigilare sulla congruità delle ore di sostegno attribuite agli alunni diversamente abili, per verificare l’opportunità di aprire procedimenti legali, che potrebbero essere evitati. E dalle ore di sostegno alla protesta dei precari, che hanno accolto con poco entusiasmo i provvedimenti annunciati dal Governo, sulla concessione di supplenze brevi e indennità di disoccupazione per chi ha lavorato nell’anno scolastico 2008/9. Domani nuovo presidio davanti alla sede dell’assessorato regionale all’istruzione, in via Crispi, in occasione della riunione del tavolo tecnico nel quale si discuteranno dei criteri per utilizzare i 500.000 euro stanziati dal Governo regionale per i senza posto della scuola. «Risorse ridicole – secondo il segretario della Flc Cgil Sergio Sorella – che devono aumentare anche per dare attuazione ad un ordine del giorno approvato dal Consiglio regionale, che impegna la Giunta a trovare finanziamenti per garantire lo sdoppiamento delle pluiriclassi a 16-18 alunni nelle aree interne, garantendo anche il tempo prolungato». Martedì alle 10, invece, giorno della ripresa dei lavori del Consiglio regionale, sit-in di protesta e manifestazione in via IV Novembre, promossa dal sindacato e dal Coordinamento dei precari. Da qui poi partirà un corteo, che attraverserà le strade di Campobasso, per informare anche l’opinione pubblica di quanto sta accadendo nel settore scolastico. (C.S.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: