Dis.Abilitando

Rappresentanti genitori Consulta Handicap Asl 8 Asolo – Montebelluna

Consulta : incostituzionale limitazione sostegno ad allievi disabili

Posted by Luigi Scarpis su 28 febbraio 2010

di Margherita Corriere*

http://www.osservatoriosullalegalita.org/10/acom/02feb2/2800marghedisab.htm

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 80 del 2010 depositata il 26 febbraio scorso, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 2, comma 413, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato – legge finanziaria 2008), nella parte in cui fissava un limite massimo al numero dei posti degli insegnanti di sostegno ed ha, altresì, dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 2, comma 414, della legge n. 244 del 2007, nella parte in cui escludeva la possibilità, già contemplata dalla legge 27 dicembre 1997, n. 449, di assumere insegnanti di sostegno in deroga, in presenza nelle classi di studenti con disabilità.

La Corte Costituzionale ha precisato preliminarmente che “i disabili non costituiscono un gruppo omogeneo”, evidenziando come sia importante “individuare meccanismi di rimozione degli ostacoli che tengano conto della tipologia di handicap da cui risulti essere affetta in concreto una persona”. Ed infatti ciascun disabile necessita di un processo di riabilitazione individualizzato finalizzato ad un suo completo inserimento nella società; all’interno del quale l’istruzione e l’integrazione scolastica rivestono un ruolo di primaria importanza.

La Consulta, nell’ampia motivazione, pone l’accento sul diritto all’istruzione dei disabili riconosciuto sia dall’ordinamento internazionale che da quello interno, mettendo in rilievo la recente Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità – adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 13 dicembre 2006, entrata in vigore sul piano internazionale il 3 maggio 2008 e ratificata e resa esecutiva dall’Italia con legge 3 marzo 2009, n. 18 – il cui art. 24 statuisce che gli Stati Parti «riconoscono il diritto delle persone con disabilità all’istruzione».

La Corte inoltre evidenzia come la finalità della legge 104/1992 sia quella di attuare, in conformità dell’art. 38, terzo comma, della Costituzione, il diritto all’istruzione dei disabili e l’integrazione scolastica degli stessi, volta “a garantire in tutto il territorio nazionale un livello uniforme di realizzazione di diritti costituzionali fondamentali dei soggetti portatori di handicaps”. Precisa la Corte che, in particolare, l’art. 12 della citata legge n. 104 del 1992 attribuisce al disabile il diritto soggettivo all’educazione ed all’istruzione a partire dalla scuola materna fino all’università e che il “diritto del disabile all’istruzione si configura come un diritto fondamentale”. Il godimento di tale diritto è pertanto garantito attraverso “misure di integrazione e sostegno idonee a garantire ai portatori di handicaps la frequenza degli istituti d’istruzione”. Nell’ambito di tali misure, occupa un posto rilevante quella del personale docente specializzato che è “chiamato ad adempiere alle ineliminabili, anche sul piano costituzionale, forme di integrazione e di sostegno» a favore degli alunni diversamente abili”.

Sottolinea la Corte Costituzionale che, nella prospettiva di predisporre una ottimale tutela dei disabili, soprattutto per quelli che versano in una condizione di gravità, la legge 27 dicembre 1997, n. 449 all’art. 40, comma 1, aveva disposto la possibilità di assumere, con contratti a tempo determinato, insegnanti di sostegno in deroga al rapporto alunni-docenti stabilito dal successivo comma 3. Tale criterio numerico – specifica la Corte – era stato successivamente sostituito con il principio delle «effettive esigenze rilevate», introdotto dall’art. 1, comma 605, lett. b), della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007).

Pertanto la Corte evidenzia che le disposizioni dichiarate costituzionalmente illegittime, nel prevedere un limite massimo nella determinazione del numero degli insegnanti di sostegno e nell’aver eliminato la possibilità di assumerli in deroga, “si pongono in contrasto con il quadro normativo internazionale, costituzionale e ordinario, nonché con la consolidata giurisprudenza di questa Corte a protezione dei disabili”. Risulta, pertanto, evidente per la Consulta che le norme impugnate hanno inciso proprio sull’indicato «nucleo indefettibile di garanzie» per la concreta attuazione di diritti fondamentali dei disabili che la Corte Costituzionale ha già individuato quale “limite invalicabile all’intervento normativo discrezionale del legislatore”.

Ed infatti – motiva la Consulta – la scelta del legislatore finalizzata a sopprimere la riserva che consentiva di assumere insegnanti di sostegno a tempo determinato, “non trova alcuna giustificazione nel nostro ordinamento, posto che detta riserva costituisce uno degli strumenti attraverso i quali è reso effettivo il diritto fondamentale all’istruzione del disabile grave. La ratio della norma, che prevede la possibilità di stabilire ore aggiuntive di sostegno, è, infatti, quella di apprestare una specifica forma di tutela ai disabili che si trovino in condizione di particolare gravità; si tratta dunque di un intervento mirato, che trova applicazione una volta esperite tutte le possibilità previste dalla normativa vigente e che, giova precisare, non si estende a tutti i disabili a prescindere dal grado di disabilità, bensì tiene in debita considerazione la specifica tipologia di handicap da cui è affetta la persona de qua”.

altri link  sull’argomento:

http://www.osservatoriosullalegalita.org/10/acom/02feb2/2828ritadisab.htm

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=8895:scuola-la-corte-costituzionale-boccia-i-tagli-di-tremonti-sugli-insegnanti-di-sostegno&catid=56:scuola&Itemid=174


Annunci

7 Risposte to “Consulta : incostituzionale limitazione sostegno ad allievi disabili”

  1. Tommaso said

    Tutto questo va benissimo, ma cosa succede quando un genitore chiede il reintegro delle ore di sostegno scolastico perse? Vi racconto cosa sta accadendo a me.
    In questi giorni, subito dopo la pubblicazione della sentenza n. 80 della Corte Costituzionale, ho chiesto al mio avvocato di diffidare la Direttrice della scuola di mia figlia citando appunto la sentenza della Consulta. Per tutta risposta, la dirigente ha continuato a sostenere che per questo anno scolastico la situazione dovrà rimanere quella attuale non esendoci fondi a disposizione per l’assunzione di nuovi insegnanti di sostegno. Come si può accettare che i problemi di integrazione dei disabili vengano accantonati in nome dei tagli alla spesa pubblica?
    E’ arrivato il momento che il Ministero dell’Istruzione provveda a trovare i soldi necessari per garantire ai disabili la “vera” istruzione ed integrazione.

  2. DI benedetto maria said

    cercate di fare qualcosa per questi bimbi, ragazzini che hanno tanto bisogno di essere assistiti alla formazione della loro crescita ,non è giusto che proprio loro che hanno bisogno ritagliano fondi perchè non ritagliano altre cose invece delle insegnanti che gli sono di tanto aiuto per la loro integrazione a scuola e per i loro fa bisogno scolastico! Io sono mamma di un bambino disabile dovuto da un trauma cranico e toracico la sua diagnosi è la (tretaparesi spastica)praticamente non vede non parla non è autonomo per niente riesce a mangiare solo se è imboccato solo da certi cibi perchè non ha una masticazione abbastanza efficiente da poter deglutire qualsiesi cibo…Come si fa a lasciare un bambino con questi problemi in classe da solo senza un aiuto abbastanza impegnativo con una sola maestra che si deve occupare di altri 15-20 alunni tra l alto piccoli essendo alla scuola materna .Per favore cercate di fare qualcosa per queste bimbi che hanno tanto bisogno .

  3. maria antonietta Soi said

    Sono un’insegnante di scuola primaria ma scrivo come MAMMA di una bimba disabile (sindrome di Rett) di nove anni, alla quale è stato riconosciuto il diritto al sostegno con un rapporto 1:1.
    In prima ha avuto 15 ore, in seconda 18, in terza 15, con un tempo scuola di 30 ore.
    Anche quest’anno, quarta classe per lei, nonostante io abbia fatto tutte le richieste ai sensi della sentenza della Corte Costituzionale n. 80/2010, stanno assegnandole 15 ore di sostegno!
    Al C.S.A. di Oristano dicono che la Sentenza ha durata annuale e quindi è scaduta, che loro hanno applicato le circolari che dispongono di RISPARMIARE e diviso in parti uguali le risorse assegnate da Roma!
    Si può RISPARMIARE sui DIRITTI dei disabili????
    Si può dividere in parti uguali indipendentemente dal BISOGNO RICONOSCIUTO?????
    Chiedo per cortesia di aiutarmi e ringrazio in anticipo.
    Maria Antonietta Soi
    3479538658

    • maria antonietta Soi said

      Vorrei sapere cosa è cambiato per l’anno scolastico 2010/2011… Se è cambiato qualcosa…
      Possibile che la sentenza non sia più valida????
      Possibile che una norma dichiarata anticostituzionale venga affermata da nuove circolari che negano i diritti costituzionali dei disabili???? Quali sono queste circolari e Chi le ha emanate????

  4. maria antonietta Soi said

    Sono un’insegnante di scuola primaria ma Le scrivo come MAMMA di una bimba disabile (sindrome di Rett) di nove anni, alla quale è stato riconosciuto il diritto al sostegno con un rapporto 1:1.
    In prima ha avuto 15 ore, in seconda 18, in terza 15, con un tempo scuola di 30 ore.
    Anche quest’anno, quarta classe per lei, nonostante io abbia fatto tutte le richieste ai sensi della Delibera della Corte Costituzionale n. 80/2010, stanno assegnandole 15 ore di sostegno!
    Al C.S.A. di Oristano dicono che la Sentenza ha durata annuale e quindi è scaduta, che loro hanno applicato le circolari che dispongono di RISPARMIARE e diviso in parti uguali le risorse assegnate da Roma!
    Si può RISPARMIARE sui DIRITTI dei disabili????
    Si può dividere in parti uguali indipendentemente dal BISOGNO RICONOSCIUTO?????
    Chiedo per cortesia di aiutarmi e ringrazio in anticipo.
    Maria Antonietta Soi
    3479538658

  5. giovanni said

    siamo dei genitori di una bambina di anni 10 diversamente abile.Quest,anno dopo tre anni con la maestra di sostegno ce lo hanno tolto .La malattia di mia figlia paralisi cerebrale infantile con grave ritardo psicomotorio e sindrome comiziale e ritardo nel linguaggio. Adesso mi spiego come si fa togliere il sostegno 1 a 1 dopo i progressi che aveva fatto in questi anni.Questo vuol dire farla tornare indietro al posto che avanti vuol dire anche abbandonarla.Noi con altri genitori stiamo facendo un gran casino con giornali televisioni private senza nessun risultato.Adesso se qualcuno ha qualche idea ho puo fare arrivare questa lettera alla ministro Gelmini gli siamo veramente grati.Ricordiamoci che questi sono diritti dei nosti bambini e vanno aiutati….3920525585

  6. mara serena said

    buongiorno sono mamma di una bambina speciale,ritardo grave,ritardo psicomotorio,disturbo del linguaggio,disturbo dell’attenzione con iperattività,disturbo dello sviluppo affettivo relazionale,associato ad un quadro di epilessia farmaco resistente.
    a settembre 2011 andrà alle primarie,ho consegnato tutta la documentazione per la richiesta di sostegno rapporto 1/1,la preside mi ha detto che molto probabilmente dovrò mettere l’avvocato e rivolgermi al giudice minorile perchè sarà molto improbabile che gli venga assegnato ma che più verosibilmente gli daranno solo 15 ore…………..
    io mi domando se mia figlia è bambina di serie B, il suo diritto allo studi?
    vorrei sapere se è vero quello che mi è stato detto e se si come mi dovrei muovere
    grazie tante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: