Dis.Abilitando

Rappresentanti genitori Consulta Handicap Asl 8 Asolo – Montebelluna

Posts Tagged ‘Disabilità’

Sostegno: la sconfitta della politica

Posted by Luigi Scarpis su 17 giugno 2009

Press-IN anno I / n. 1398

16-06-2009

Sentenze positive, che segnano però anche la sconfitta della politica

I0ULICANH4GW0CAUTMIL0CA1434C6CATFAED7CA11OT1BCAARE18DCAEN4F5TCAYKKH2ICASKNM1PCA4AWGDHCAOG2KXRCAYCT40ZCASNE5HACAZPNI5OCAYFX9GLCA7F3PABCAK3AX77CAOJVSWRSono le Sentenze dei vari Tribunali Amministrativi Regionali, che stabiliscono come gli alunni con disabilità debbano avere diritto a tutta l’assistenza e al supporto previsti dal Piano Educativo Individualizzato. Vittorie indubbie per i singoli, ma al tempo stesso sconfitte per le Istituzioni, che dimostrano di non saper applicare correttamente le leggi, senza contare l’ulteriore esborso dato dai risarcimenti. Una tra le più recenti, in Sicilia, sancisce per altro qualcosa in più: che le leggi sull’integrazione vadano cioè rispettate anche in presenza di difficoltà economiche. PALERMO – La Sentenza n. 925 del Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) della Sicilia (Sede di Palermo) ha stabilito che un alunno con disabilità debba avere tutta l’assistenza e il supporto previsti dal Piano Educativo Individualizzato (PEI). Si tratta dell’ennesimo di una serie di giudizi di questo tipo, emessi dai Tribunali di tutta Italia. La vicenda – riguardante un’alunna di Villabate, cittadina alla porte di Palermo, che si era vista ridurre le ore di sostegno da 22 a 17, pur avendo riconosciuta la sua particolare gravità e quindi la necessità di avere delle deroghe con continuità – è emblematica poiché indica la responsabilità dell’Amministrazione Pubblica la quale, avendo dinanzi una legislazione che parla di diritto allo studio e all’integrazione, di fatto nega, per problemi legati alle sempre più esigue risorse economiche, la frequenza scolastica a un’alunna disabile, disconoscendo, perciò, la stessa specifica legislazione.   Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Posted in - sostegno | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Sostegno: ordinanza Consiglio di Stato

Posted by Luigi Scarpis su 16 giugno 2009

Lo Stato contro lo Stato

Ore aggiuntive di sostegno: nel contrasto tra TAR e Tribunale Civile fa chiarezza il Consiglio di Stato (Ordinanze 24/02/09)

Diritto allo studio – Insegnanti di sostegno

441190072_6dbf4dfaa3Il TAR di Trieste con Sentenza del 26/11/2008 ha negato l’aumento delle ore di sostegno richieste sul presupposto che, in presenza di vincoli di bilancio della Pubblica Istruzione non esista un diritto a tale aumento anche perché la richiesta sarebbe risultata fondata su cause sanitarie documentate dalla Diagnosi Funzionale della ASL e non da motivi legati all’istruzione.

Viceversa il Tribunale Civile di Roma con decisione cautelare del 30/03/2009 ha accolto la richiesta di aumento di ore sostenendo che l’alunno con disabilità ha un diritto soggettivo pieno, costituzionalmente garantito e non degradabile a semplice interesse legittimo neppure a causa di vincoli di bilancio, anche perché la stessa legge finanziaria per il 2008 fa salvo il diritto al sostegno.

All’inizio del 2009 due Ordinanze sospensive del Consiglio di Stato confermano il diritto all’aumento delle ore di sostegno. Infatti le due decisioni del Consiglio di Stato del 24 febbraio 2009, andando in avviso contrario al TAR di Cagliari, accolgono gli appelli proposti:

/”ritenuto ad un primo sommario esame che l’art. 2, comma 413, della legge n° 244/07 (Finanziaria per il 2008) – nello stabilire un rapporto medio nazionale fra insegnanti di sostegno ed alunni diversamente abili – non escluda attente valutazioni caso per caso, al fine di assicurare pieno soddisfacimento delle “effettive esigenze rilevate””./

*OSSERVAZIONI*

E’ da tener presente che trattasi della prima volta in cui il Consiglio di Stato si avvale della recente norma della finanziaria per il 2008 dandone un’interpretazione di piena garanzia per la tutela, in via cautelare, del diritto allo studio degli alunni con disabilità, malgrado le restrizioni finanziarie imposte dal Governo alla scuola pubblica. E’ forse da sottolineare che la giurisprudenza continua a ritenere fondamentale e forse unica risorsa, per la realizzazione del diritto allo studio, le ore di sostegno, mentre la cultura dell’integrazione suggerisce che la risorsa principale sia costituita dalla presa in carico da parte di tutti gli insegnanti curricolari debitamente formati. Ma l’amministrazione scolastica non è ancora assolutamente in grado di dimostrare tale presa in carico e quindi continua a rimanere giustamente soccombente.

Posted in - sostegno | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »