Dis.Abilitando

Rappresentanti genitori Consulta Handicap Asl 8 Asolo – Montebelluna

Posts Tagged ‘Lavoro disabili’

Incentivi a chi integra….un bell’esempio da Bolzano

Posted by Luigi Scarpis su 15 maggio 2010

Press-IN anno II / n. 1234

Alto Adige del 15-05-2010 Incentivi a chi integra e assume persone diversamente abili BOLZANO.

La giunta provinciale ha rinnovato anche nel 2010 il concorso per il conferimento del Premio integrazione lavorativa. Al concorso, indetto per la quarta volta, possono partecipare tutte le aziende private che occupano lavoratori diversamente abili e che possono segnalare esperienze e azioni innovative intraprese per favorire l’integrazione lavorativa nel proprio ciclo produttivo. Le candidature devono essere presentate entro il 30 giugno. Sono oltre 2000 le persone diversamente abili che in Alto Adige sono inserite a vario titolo nel mondo del lavoro e fra queste è aumentato il numero di coloro che pur avendo una disabilità grave sono integrati bene e stabilmente. “Un segnale positivo e confortante, in un momento di particolare instabilità del mercato del lavoro”, sottolinea l’assessore Bizzo che ricorda come questo fatto dipenda dall’esperienza acquisita in Alto Adige nell’attuazione di misure specifiche e mirate da parte dei servizi territoriali. “Anche la crescente sensibilità dei datori di lavoro verso le condizioni di lavoro e la responsabilità sociale incidono positivamente”.

Annunci

Posted in Lavoro | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Disabili al lavoro: un ristorante per amico

Posted by Luigi Scarpis su 2 agosto 2009

A Prato il primo ristorante didattico di alta qualità un luogo di formazione professionale per i ragazzi della casa famiglia della Fondazione Opera Santa Rita.


dal sito:  http://www.coopfirenze.it/informazioni/informatori/articoli/8478

00008478-00000001E’ stato inaugurato a Prato, ad aprile, il primo ristorante didattico di alta qualità. Si chiama Opera 22 ed è promosso dalla Fondazione Opera Santa Rita di Prato, che si occupa dell’educazione e l’assistenza di minori e disabili. L’ obiettivo è di formare professionalmente i ragazzi delle case famiglia della Fondazione, con alle spalle storie difficili. Posto in una palazzina, a due passi dal centro storico, appositamente restaurata, Opera 22, si presenta come un ristorante che punta su una cucina di classe, con piatti di qualità, accompagnati da un’ampia scelta di vini toscani e italiani.

Un progetto innovativo
Il ristorante è coordinato da una giovane coppia di sposi: Simone Bartolozzi, maître e sommelier, e Diana Marcantuono, chef, entrambi educatori del Santa Rita. La loro presenza assicura al progetto professionalità e competenza. Ecco perché il ristorante viene qualificato con l’appellativo «didattico»; un tipo di attività non nuova nel campo dell’educazione e che in Italia conta altre esperienze. Il progetto pratese ha però due particolarità, l’alta qualità della cucina e del servizio, e il coinvolgimento di ragazzi affetti da autismo. Si tratta in questo caso di una novità assoluta a livello nazionale: ogni lunedì i ragazzi autistici avranno la gestione del ristorante per l’intera serata, curandone ogni aspetto, dalla cucina al servizio in sala.

Il ristorante
Opera 22 si trova in via Pomeria al numero 64, in una elegante palazzina ottimamente restaurata, alle cui spalle si trova il bastione di Santa Chiara, facente parte delle antiche mura di Prato. I coperti sono 64, divisi in due sale, poste su due piani, dotate di ampie finestre che guardano il bastione e il sottostante giardino che nel periodo primaverile ed estivo è l’ambiente adatto per ricevimenti e feste private. A due passi dal centro storico di Prato, il ristorante Leggi il seguito di questo post »

Posted in Società & Handicap | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »